A Portoroz ci si purifica con l'Ayurveda

Pubblicato il 3 novembre 2010
"Purificazione” è oggi una delle parole chiave del benessere: quando il corpo è intossicato dalle sostanze nocive che naturalmente o meno sono contenute nel cibo che si ingerisce o nei prodotti che si applicano sulla pelle, infatti, i processi cellulari di rinnovamento vengono compromessi o limitati e l’eliminazione di ciò che non serve diventa difficile se non impossibile. Più le scorie si accumulano e permangono nell’organismo, maggiori sono i danni che provocano in termini estetici e di salute. Uno stile di vita sano che tenga nel giusto conto l’importanza di un’alimentazione corretta e dell’attività fisica è la base dalla quale partire per un percorso di rinnovamento che coinvolge la persona a 360° e che porta a risultati non solo molto soddisfacenti, ma anche e soprattutto concreti e duraturi. Ma anche i trattamenti wellness, in particolare quelli ayurvedici, possono fare molto per migliorare la situazione e liberare il corpo da ciò che non gli serve. Un programma ayuvedico nuovo e specifico come “l’Ayurveda detox” proposto al centro ayurvedico Shakti che fa parte del complesso Terme & Wellness LifeClass di Portorose, in Slovenia, racchiude alcuni dei più efficaci trattamenti mirati all’espulsione delle tossine e al rinnovamento cellulare: Pathu, Neerabhyangam, Pinda Swedana e Abhyangam. Si tratta di massaggi che hanno caratteristiche complementari e per questo risultano particolarmente efficaci se eseguiti in un breve lasso di tempo: il Pathu è uno speciale peeling che serve per preparare la pelle ed eliminare le cellule morte, il Neerabhyangam un linfodrenaggio eseguito con uno speciale olio medicinale Kapha Tailam, il Pinda Swedana un massaggio eseguito in tutto il corpo con l’ausilio di tamponi di erbe imbevuti di differenti oli a seconda del tipo di dosha dominante nel singolo soggetto, e infine l’Abhyangam, un massaggio i cui movimenti sul corpo variano drasticamente a seconda delle esigenze e delle necessità della persona che riceve il trattamento. In forte espansione nei Paesi in cui lo stress e la tensione fanno maggiormente parte della quotidianità, l’Ayurveda si basa su una filosofia che suddivide le persone in tre tipi, basando la valutazione sul carattere individuale e sulla costituzione corporea. Questi tre tipi, definiti dosha, si chiamano VATA, PITTA e KAPHA. Nella persona sana questi tre componenti fondamentali dell’essere si trovano in equilibrio, un equilibrio che può essere raggiunto solo attraverso uno stile di vita adeguato, un’alimentazione idonea e la purificazione del corpo attraverso massaggi e impacchi. Quando l’equilibrio di questi elementi è compromesso, secondo l’Ayurveda è necessario intervenire con una serie di trattamenti e una dieta corretta prima che si sviluppi una vera e propria malattia. Che la si consideri una medicina oppure una semplice filosofia di vita, l’Ayurveda è comunque una guida al benessere e una fonte di relax e serenità del corpo e dell’anima dalla tradizione millenaria che vale davvero la pena di provare almeno una volta nella vita. Info:  www.lifeclass.net
copyright 2016: Gigapublishing