Buone notizie dal settore benessere

Pubblicato il 11 maggio 2011
Manca un solo giorno all’apertura della sesta edizione di Riminiwellness, la kermesse regina del fitness, del benessere e dello sport organizzata da Rimini Fiera con il patrocinio di Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministro della Gioventù, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Rimini, Comune di Rimini, in programma dal 12 al 15 maggio 2011, e arriva un’analisi dei dati relativi al settore degna di nota (Fonti: Coni- Istat, Min. Sanità, Cam.Com. Milano, Federterme, Aiceb, Ass. It. Centri Benessere): il campo dello sport, del benessere e della salute in Italia non conosce crisi, anzi, è in progressiva crescita. Per quanto riguarda l’area benessere-salute, il mercato nel 2010 è complessivamente aumentato del 4,9% rispetto al 2009. Oggi nel nostro Paese si contano 25.718 attività che operano a vario titolo nel campo sanitario e della cura della persona. A livello regionale, prime per la cura della persona Campania e Lombardia, rispettivamente con 3.500 imprese (13,6% del totale) e 3.465 (13,5%), seguite dal Lazio (10%). Crescite in Trentino (+10,2%), Lombardia (+9,8%) e Umbria (+9,5%). In crescita nel 2010 rispetto al 2009 anche i centri benessere (+5,7%) e gli stabilimenti termali (+2,2%). Tra le varie tipologie di attività del wellness soprattutto i giovani cercano il benessere nelle cure termali. Il modello di vacanza offerto dalle terme è sempre più articolato e non si rivolge solo al trattamento di specifiche patologie; di conseguenza, le strutture non sono più il luogo prediletto esclusivamente da persone di età avanzata, ma si è trasformato in un momento ideale per la ricerca del relax e della cura di sé. L´età media di coloro che frequentano gli stabilimenti si è progressivamente abbassata: gli anziani sono meno del 40% e i giovani tra i 20 e i 45 anni quasi il 25%. Il comparto del turismo termale in Italia coinvolge 380 stabilimenti, vale quasi 3,5 miliardi di euro l´anno e 65 mila posti di lavoro.
copyright 2016: Gigapublishing