I segreti di Grotta Giusti

Pubblicato il 22 marzo 2017
La struttura termale toscana ha festeggiato il 35° anniversario dalla prima immersione subacquea nella grotta naturale
Scoperta nel 1849, la grotta fu trasformata subito in un centro Termale al quale è stato poi affiancato il resort con la Spa. La grotta è suddivisa in tre sale: il Paradiso, il Purgatorio (con il suo lago Limbo, a media temperatura) e l’Inferno, dove l’umidità tocca il 98%. Qui scorrono acque minerali salso-solfato-alcalino terrose termali, a circa 34°, i cui vapori generano un bagno di calore efficace contro le malattie degli apparati respiratorio, circolatorio, osteo-muscolare, nervoso e cutaneo. Non solo bagni termali ma vengono praticati anche fanghi, inalazioni, nebulizzazioni e aerosol. Grotta Giusti è una delle migliori Spa al mondo, premiata anche ai World Travel Awards, e oltre alla grotta naturale, completano la struttura l’hotel e le due piscine all’aperto: una con uno specchio d’acqua di 750 mq – corredata da massaggi subacquei - e una grande cascata scenografica. La grotta naturale non è solo un rinomato centro termale ma è anche un punto di riferimento per le esplorazioni speleologiche della parte sommersa del laghetto. Gli ospiti dell’hotel appassionati di subacquea avranno la possibilità vivere un’esperienza emozionante nell’ambiente sotterraneo della grotta. Ogni immersione include una guida ogni due subacquei e i gruppi sono formati al massimo da quattro subacquei con regole di sicurezza molto severe. La prima immersione si svolge a una profondità massima di dodici metri, la seconda a diciotto e possono parteciparvi tranquillamente anche i sub muniti di un brevetto open. L’esperienza a Grotta Giusti è a 360° gradi: il complesso termale sorge in una villa ottocentesca immersa nella campagna toscana e circondata da un magnifico parco, pensato dall’architetto e paesaggista Pietro Porcini nei primi anni del ‘900. Il benessere passa anche per la tavola. Le appetitose ricette dello chef Gianluca Braglia, mix di creatività e tradizione toscana, accompagnano i trattamenti rigeneranti nell’esclusivo ristorante “La Veranda”, immerso nel suggestivo parco secolare.
In questo post:
copyright 2018: Gigapublishing