il benessere d'autonno passa dai benefici delle olive

Pubblicato il 22 settembre 2017
I luoghi più esclusivi in cui partecipare al miracolo della produzione dell’olio, dalla raccolta in campagna, al frantoio, fino alla tavola. Senza rinunciare a speciali trattamenti benessere.
L’autunno è arrivato ed ha portato con se la ricorrente tradizione della raccolta delle olive, una pratica sdoganata ormai dal solo ambiente contadino e molto in trend tra gli appassionati della campagna e della condivisione di momenti di pace e tranquillità.
Dal trascorrere giornate nei silenzi dei colori autunnali, alla spensieratezza di riconciliarsi con il mondo naturale, fino al privilegio di assaggiare l’olio novello su fette di pane caldo. Ecco dove godersi le più esclusive vacanze tra le olive e provarne i benefici del palato e della pelle.

LA RACCOLTA NELLA TENUTA DEL CASTELLO
L’autunno è un viaggio meraviglioso nella tenuta del Castello di Petroia (PG), che da più di mille anni si erge maestoso sulla collina boscosa che sovrasta la valle sull’antica strada che collega Gubbio con Perugia. I colori degli alberi che dominano il paesaggio umbro creano effetti cromatici sorprendenti, facendo da cornice alla raccolta delle olive nei pressi delle mura secolari, a mani nude, nella pace della campagna. A fine giornata, i frutti si portano al mulino, per poter assaporare davanti al calore di un camino centenario l’olio extravergine d’oliva Oro de Petroja su una bruschetta di pane.

ALLE TERME OLIO SULLA PELLE
Le essenze dell’olio d’oliva sulla pelle sono da sempre fonte di benessere nella cura del corpo. L’olio infatti, tra le sue numerose proprietà, ha anche quella di riparare il film idrolipidico che protegge l’epidermide in modo naturale. Non è un caso se prima della nascita del sapone, inoltre, si ricorreva all’olio come detergente. Studiati e rigeneranti trattamenti all’olio sono l’elisir d’autunno delle Terme della Salvarola, sulle colline di Modena.

FARE L’OLIO NEL PODERE SUL RUBICONE
Con la vista sui colli di San Marino, si raccoglie l’olivo che cresce vicino all’uva del Sangiovese e del Trebbiano. Siamo nelle campagne del Rubicone, dove fare l’olio è una grande festa. Come nel podere La Fattoria dei Ricci Hotels di Cesenatico (FC), una cascina ottocentesca che si trova a Canonica, un piccolo borgo vicino a Santarcangelo di Romagna. Su queste colline a poca distanza dal mare, gli ospiti si divertono a raccogliere le olive con i proprietari della tenuta, per poi seguire tutto il processo di spremitura nell’oleificio Sapigni di Verucchio.
copyright 2016: Gigapublishing