La cosmesi eco bio secondo Alpen Spa

Pubblicato il 11 luglio 2010
Alpen SPA, centro benessere ormai noto dell’Hotel Milano di Bratto (Bergamo), è stata la prima biospa al mondo ad essere certificata BioWellness da Icea (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale). Abbiamo chiesto al direttore Roberto Iannotta di chiarirci alcuni dubbi in merito ai cosmetici eco bio. Ecco quello che ci ha risposto. Cosa si intende esattamente per prodotti biologici? E per prodotti naturali? Sul mercato si definisce un prodotto “naturale” quando i suoi principi attivi sono naturali ed è marginale che il resto degli ingredienti sia un derivato dal petrolio o chimica "cattiva" (perché non scordiamolo, esiste anche una chimica "buona"). Negli ultimi anni tutte le case di cosmesi hanno iniziato a virare verso prodotti sempre più naturali, diminuendo di fatto la presenza di derivati dal petrolio, la strada però è ancora lunga. Un prodotto è da considerarsi biologico quando contiene una percentuale anche minima di ingredienti da agricoltura biologica, altri ingredienti naturali e soprattutto non contiene una lunga lista di prodotti di sintesi vietata. Quali sono gli ingredienti che non possono essere presenti in un prodotto biologico? Tutti i derivati del petrolio, una lunga lista di prodotti chimici considerati dannosi per la salute dai vari enti di certificazione... e non solo da loro. Quali sono le difficoltà nel dare vita a un prodotto biologico? Indubbiamente ci sono delle difficoltà tecniche nel creare un prodotto biologico, non sempre si riescono a reperire materie prima da agricoltura biologica certificata, e per alcuni di queste materie ci sono anche problemi di quantità reperibili sul mercato. Le formulazioni in olio sono ovviamente più facili di quelle in crema, tuttavia il problema principale resta sempre quello dell'impiego degli ingredienti conservanti: sono pochi quelli ammessi, e ciò spiega perché la maggior parte dei prodotti bio abbia un PAO ("period after opening", cioè il periodo di durata del prodotto dopo l'apertura della confezione di cosmesi) molto più breve rispetto a quelli di cosmesi convenzionale, dai 3 mesi ai 9. Esistono tipologie di prodotti che non possono essere biologiche al 100%? Sono pochissimi i prodotti biologici al 100%. I vari enti di certificazione certificano nella maggior parte dei casi prodotti naturali con una percentuale di prodotto bio. Non ultimo i criteri degli enti certificatori variano da ente ad ente. Ciò che è molto bello per l'Europa è che di recente i principali enti certificatori si sono uniti ed hanno dato vita al Cosmetic Organic Standard. Un gruppo di lavoro svolto a creare standard uguali per tutti sui prodotti naturali e biologici, con la chiara indicazione della percentuale di "biologicità" del prodotto. Fatto che ci lusinga particolarmente perché siamo stati i primi ad indicare accanto ad ognuno dei nostri trattamenti SPA il livello di “naturalità” e di “biologicità”. Alpen SPA è la prima biospa certificata BioWellness da Icea. A quali criteri devono sottostare i vostri prodotti? In cosa si differenzia da altre certificazioni europee? Questa certificazione è unica nel suo genere, mentre le certificazioni cosiddette "green" certificano che la gestione dell'azienda segua specifici criteri di tutela ambientale, come ad esempio la raccolta differenziata, energia da fonti rinnovabili, ecc.; questa certificazione va oltre ed entra nello specifico dei trattamenti controllando la qualità biologica dei prodotti impiegati e delle modalità operative. E’ necessario che almeno alcune linee di cosmesi in uso presso il centro siano certificate bio, così come i prodotti per la pulizia degli ambienti, gli alimenti e le bevande, rigorosamente da agricolture biologiche certificate. Quali sono le vostre linee di punta? I prodotti sono tutti biologici? La linea Exce - Excellent Personal Care è la nostra linea di punta per i prodotti cosiddetti da Cabina rigorosamente certificata, a cui si affiancano Aromatherapy Associates, Elixea e Moor Spa, aziende di cosmesi con prodotti naturali al 100% e con linee certificate bio. Se un prodotto ha la definizione bio ma non riporta alcun marchio di certificazione, è da considerarsi affidabile? E’ difficile rispondere, la certificazione è la garanzia che un ente terzo ha controllato per noi la veridicità di quanto scritto in etichetta. Ciò non esclude il fatto che ci possano essere aziende serie che si autocertificano bio, senza sostenere i costi di una certificazione esterna. Così come possono esserci aziende che abusano del termine bio. Sono però ottimista: alla lunga il consumatore scopre sempre le bufale. Come fa un “non addetto ai lavori” a muoversi nell’acquisto dei prodotti biologici? Come può identificare con certezza un buon prodotto biologico ed evitare le “fregature”? Indubbiamente un prodotto certificato è una garanzia. L'introduzione poi di criteri uguali per i diversi enti europei, ci fornirà un'ulteriore importante garanzia. Se avete qualche dubbio, fate come me e andate sul sito Icea, ente certificatore etico ambientale; nella homepage del sito si trova Icea Check, dove, una volta registrati, si possono inserire gli ingredienti in etichetta del vostro prodotto (non solo di cosmesi) e scoprire se contiene sostanze cattive e pertanto non è bio.
copyright 2016: Gigapublishing