L'Hotel Meisters Irma di Merano si rinnova

Pubblicato il 15 febbraio 2017
Lo storico hotel si prepara alla riapertura di aprile con delle importanti novità negli ambienti e nell'offerta gourmet e benessere.
Novità in vista per il Meisters Hotel Irma di Merano, autentico “pezzo di storia” dell’ospitalità altoatesina: l’albergo darà il via alla nuova stagione con un look rinnovato. Una cinquantina le camere della “casa principale” oggetto del restyling: saranno introdotti nuovi colori, per un interior design all’insegna di tinte come il beige, il tortora, il panna e il nero. Nuovi anche i materiali e le stoffe, con una predilezione per il legno naturale e il lino. Il rinnovamento coinvolgerà anche alcune delle aree comuni dell’hotel e i decori e gli arredi esterni della splendida zona piscine. Tra le novità della stagione, anche una stazione Tesla per la ricarica delle automobile elettriche.

Inoltre, un angolo gourmet tutto nuovo, con sorbetti di frutta fresca e gelati artigianali preparati con latte di montagna: l’Ice & Sorbet bar è l’aggiunta golosa alla già curatissima offerta gastronomica dell’Irma. Le attenzioni qui iniziano fin dalla prima colazione – servita nella soleggiata terrazza all’aperto, a base di prodotti locali e fatti in casa – e proseguono fino alla sontuosa cena, da gustare all’aperto o nel salone degli specchi. Irrinunciabile per gli ospiti dell’Irma anche l’appuntamento con il tè delle cinque, per assaggiare strudel appena sfornati e deliziosi dessert. Unica inoltre la proposta di vini e formaggi, entrambi curati dalla sommelière Claudia Meister. Senza dimenticare la chicca del “baule della merenda”, nascosto in un angolo segreto del giardino: un piccolo frigorifero, zeppo di specialità altoatesine, che viene preparato per gli ospiti che lo richiedono. A disposizione coperte e soffici cuscini, per organizzare un picnic nel parco dell’albergo. Infine, per chi desidera una full immersion nei sapori locali, l’Irma dispone anche di una malga privata in quota (l’Eternità), sull’altipiano sopra Merano: si raggiunge facilmente con una passeggiata attraverso i prati e lì, ad attendere gli escursionisti, spuntini a base di Speck, formaggi e birra fresca (e volendo, anche un riposino sul fieno).

Ampio spazio è riservato anche al wellness “acquatico”, come tradizione meranese vuole: tra le novità di quest’anno, un piacevole hotpot esterno con idromassaggio a 32° - 36° C. Questo si va ad aggiungere alla grande piscina interna (con scenografico camino), alle piscine esterne (una con acqua marina e una con acqua dolce riscaldata), alla vasca spumeggiante di sale a 36° C, alle sei saune e alle tante vasche idromassaggio (oltre 400 mq di superficie acquatica in totale). E poi aree relax attrezzate con chaise-longue o letti con materassi ad acqua, una palestra e un’offerta beauty ispirata ai principi della medicina cinese e della filosofia olistica. E infine, a disposizione degli ospiti, un’area lettura molto tranquilla, con una fornitissima libreria: qui vengono regolarmente organizzati piccoli eventi culturali, come reading, concerti di musica da camera o di jazz.
In questo post:
© Copyright 2018. Spachoice.net - La tua Guida al Benessere - Privacy policy