Quale futuro per l'estetica?

Pubblicato il 3 novembre 2010
Il 17 e 18 ottobre al Marriott Park Hotel di Roma si è tenuto il primo congresso organizzato da GTS GROUP - cui fanno capo i marchi DIBI, BECOS e FISIOSPHERE, dopo l’acquisizione da parte di ALFAPARF GROUP, multinazionale industriale italiana specializzata in prodotti e trattamenti per parrucchieri -, che aveva come tema L’estetica del futuro, trend e opportunità. “Con la nuova struttura societaria puntiamo a crescere e consolidarci in Italia e nel mondo, ottimizzando le nostre capacità e valorizzando la nostra radice italiana”, ha dichiarato Roberto Franchina, presidente di ALFAPARF GROUP, in apertura del congresso, a cui hanno presenziato oltre 900 estetiste. “Seppure diversi, i due ambiti – estetica professionale e parrucchieri- condividono, infatti, alcuni fattori fondamentali come la competenza, la percezione dello stile, la sensibilità al bello e l’attenzione alla qualità, che sono elementi rappresentativi di quel “saper fare artigiano” sinonimo del made in Italy nel mondo”. La crisi come opportunità Nel corso del congresso è stato dato spazio al tema della riqualificazione mirata, a partire dal singolo istituto, per rispondere alla flessione del mercato registrata negli ultimi tempi. Il consumatore, oggi, è più attento, esigente ed oculato, per cui il servizio dev’essere di alta qualità e professionalità, pena – secondo il sociologo Enrico Finzi, presidente dell’Istituto AstraRicerche, che da anni si occupa di indagare le abitudini del consumatore - l’esclusione dal mercato quasi secondo una selezione darwiniana, che determinerà l’affermazione dei soli centri estetici capaci di cogliere la sfida. Finzi ha evidenziato la necessità di imparare a fidelizzare la clientela acquisita attraverso l’offerta di servizi sempre attenti, curati e il più possibile personalizzati e anche l’importanza di impegnarsi in questa attività con amore e orgoglio. Nella crisi, insomma, ci sono anche opportunità da cogliere, come ad esempio l’interazione sviluppatasi recentemente fra la medicina estetica e l’estetica professionale, come sottolineato dal dottor Clemente Zorzetto, noto medico chirurgo specializzato in Chirurgia  Estetica, che ha anche illustrato quanto il lavoro dell’estetista possa essere complementare e di supporto prima e dopo un intervento estetico. Il fattore Bellezza La competenza e la professionalità della moderna estetista si misura anche e soprattutto nella sua capacità di personalizzare l’offerta dei trattamenti in base alle specifiche esigenze della cliente, come ha spiegato Diego Dalla Palma, fra i più conosciuti image maker al mondo: “Viviamo in un mondo in cui il fattore bellezza è estremamente importante, anche per essere riconosciuti a livello sociale. Fortunatamente però, non esiste un unico modello, bensì tanti modelli. Ed è in questo ambito che il lavoro dell’estetista si rivela indispensabile, nell’aiutare cioè ogni cliente ad appropriarsi del proprio modello, a migliorare il proprio aspetto rispettando le proprie caratteristiche di base, senza soffrire perché non assomiglia a questa o quell’altra attrice o top model”. Conclusioni “Anche in questo momento di crisi, il numero delle consumatrici e dei consumatori interessati alle cure estetiche è in continuo aumento, così come è in costante crescita la domanda di prodotti e di tecnologie d’avanguardia e certificate”, ha concluso Lorenzo Casagrande, direttore commerciale di GTS. “A questa domanda, noi oggi possiamo rispondere efficacemente con il nostro straordinario capitale di risorse e anche grazie al nostro patrimonio di esperienza e di competenza “sul campo”, che ci permettono di comprendere appieno le esigenze del mercato”. ALFAPARF GROUP -GTS è il primo gruppo italiano a livello mondiale nell’ambito della bellezza professionale che, grazie alla sinergia delle proprie risorse, può contare su due laboratori di ricerca ai più alti livelli tecnologici, cinque stabilimenti produttivi (due in Italia, uno in Brasile, uno in Messico e uno in Cina), 38 accademie di formazione tecnica e stilistica, 23 filiali commerciali e una distribuzione estesa a oltre 80 Paesi nel mondo.
copyright 2016: Gigapublishing