Terme Merano: dimostrata l'efficacia contro le riniti

Pubblicato il 15 dicembre 2016
Uno studio scientifico dimostra l'efficacia dell'acqua delle Terme Merano contro i problemi legati alle allergie.

Naso chiuso, starnuti continui e occhi arrossati. Sono sempre più numerose le persone che soffrono di allergie e che fanno uso di farmaci specifici, anche per lunghi periodi, per migliorare la qualità di vita, soprattutto quando l’allergia rende difficile il normale svolgimento delle azioni quotidiane.

A questo proposito, un nuovo studio scientifico sull’acqua termale di Terme Merano conferma l’efficacia di quest’ultima sulle riniti allergiche. In particolare i risultati dimostrano che le inalazioni con acqua termale avrebbero un effetto paragonabile all’uso degli spray al cortisone, senza tuttavia gli effetti collaterali che spesso accompagnano l’assunzione di questi farmaci.     

 

Inalazioni termali vs. spray cortisonico

Lo studio ha coinvolto pazienti affetti da riniti allergiche, suddivisi in due gruppi: uno di essi è stato trattato con l’acqua termale di Terme Merano, il secondo con cortisone spray nasale. Lo studio scientifico ha dimostrato che le inalazioni termali hanno un effetto comparabile al trattamento con lo spray cortisonico. Anzi nei pazienti trattati con le inalazioni termali è stato riscontrato in particolare: un miglioramento del flusso nasale, con conseguente riduzione dell’ostruzione respiratoria; la remissione dell’infiammazione cronica, testimoniata dalla riduzione delle cellule infiammatorie nella fase successiva al trattamento; il miglioramento soggettivo della sintomatologia legata alla rinite allergica.

Inoltre, aspetto questo particolarmente importante, non sono stati riscontrati effetti collaterali. Il ciclo di inalazioni è stato ben tollerato dai pazienti, a differenza di quelli trattati con il cortisone, che in alcuni casi ha procurato lievi fastidi legati all’uso del farmaco.

 

Centro di competenza per la salute

Fin dai tempi di Sissi, Merano è nota meta di villeggiatura scelta come città di cura, per il suo clima mite e l’aria salutare. L’apertura di Terme Merano ha cambiato il profilo da stazione climatica a località termale, valorizzando quella vocazione alla salute e al benessere che da sempre contraddistingue Merano.

Un centro di competenza sempre più accurato, quello di Terme Merano, consolidato da una costante attività di ricerca volta a far emergere gli effetti benefici della sua acqua termale.

Ne è conferma anche quest’ultimo lavoro, voluto dal Comitato scientifico di Terme Merano e condotto dal Prof. Desiderio Passali dell’Università di Siena in collaborazione con l’ospedale “Tappeiner” di Merano, naturale prosecuzione dello studio effettuato nel 2012, pubblicato su un’autorevole rivista scientifica europea, che aveva dimostrato la validità della cura termale nelle rinosinusiti e nelle rinotiti croniche.

 

L’acqua termale, ricchezza di Terme Merano

Non solo allergie. L’acqua termale di Terme Merano è particolarmente indicata in caso di affezioni croniche delle vie respiratorie, disturbi reumatici e articolari, e per questo viene applicata mediante inalazioni, a getto di vapore, aerosol o doccia nasale micronizzata, oppure mediante i bagni termali in vasca singola.

Un ciclo di cure termali è composto da 24 cure inalatorie da effettuare in 12 sedute a cadenza giornaliera. Queste cure sono convenzionate con il sevizio sanitario nazionale e possono essere prescritte dal proprio medico di medicina generale, pediatra o da un medico specialista. Grazie alla convenzione si accede alle cure pagando semplicemente un ticket.

Terme Merano conta su numerose strutture ricettive partner che spaziano dagli hotel 4 stelle agli appartamenti e camping. Le proposte di soggiorno sono consultabili nel sito di Terme Merano.

 


copyright 2016: Gigapublishing