Turismo ecosostenibile nel nuovo Coworth Park Hotel

Pubblicato il 30 settembre 2010
E’ situata nei pressi di Ascot, offre 70 camere e suite, una Spa ecosostenibile di lusso con piscina coperta, due campi di polo, un cento equestre e 100 ettari di terreno del Royal Berkshire, che confina con il Windsor Great Park, di proprietà della Corona britannica. Quella che un tempo era una magione signorile, è diventata, dopo un’attenta ristrutturazione, una lussuosa struttura alberghiera della Dorchester Collection, che ha appena aperto i battenti. Il Coworth Park, raggiungibile in 45 minuti dal centro di Londra, vanta una Spa ecosostenibile, primo centro benessere d’albergo al mondo a offrire cure del Dottor Alkaitis, a base di prodotti organici al 100%, privi di parabeni, ricchi di antiossidanti ed enzimi curativi. Alla Spa di Coworth Park saranno disponibili prodotti e trattamenti delle tre linee cosmetiche offerte agli ospiti della Spa del The Dorchester di Londra: Carol Joy London (una linea cosmetica per pelle e capelli altamente specializzata nelle terapie antietà), Kerstin Florian (gamma prodotti di lusso infusi con proprietà nutritive della terra) e Aromatherapy Associates, leader nel campo di oli e prodotti aromatici naturali. L’hotel vanta inoltre tre ristoranti guidati dallo chef stellato John Campbell (una sala gourmet collocata nell’edificio principale, un locale più informale, con terrazza all’aperto, situata nell’antico fienile ristrutturato, e la golosa Spatisserie) e il titolo baluardo d’innovazione a favore dell’ecosostenibilità, sia nelle operatività quotidiana che nella struttura. Coworth Park, infatti, dispone di un centro energetico sotterraneo che garantisce una fonte di energia indipendente e pulita – nello specifico di carbone – attraverso la combustione di salici piantati e coltivati ciclicamente nei 100 acri di terreno della proprietà. Il dispositivo, naturalmente, aiuta a ridurre il consumo di energia tradizionale. Il sistema di condizionamento dell’aria, invece, è garantito da un sistema di canali e falde acquifere presenti nel sottosuolo del parco circostante.
copyright 2016: Gigapublishing